Fatti i conti ,ci sarà presto la liberalizzazione

 

 

La liberalizzazione della Marijuana, sta velocemente arrivando in moltissimi paesi.Hanno fatto i conti e hanno visto che è un buonissimo business per lo stato.

Perciò consumatori di cannabis ,rallegratevi presto sarà permessa anche in Italia.

Articolo:

La cannabis legale vale 12 miliardi
La stima di quanto si risparmierebbe sottraendo il business alle mafie: minori spese per consumatori e sicurezza. E mentre in Parlamento cresce il “partito” a favore, si guarda all’esempio degli Usa: “Così lo Stato incassa”

di MICHELE BOCCI
20 giugno 2015
La cannabis legale vale 12 miliardi
(afp)
ROMA – Un pezzo da dieci euro stropicciato che passa da una mano all’altra in una piazza del centro, in un giardinetto, a un incrocio di una qualunque città italiana, grande o piccola. È solo una goccia insignificante ma è identica a centinaia di migliaia di altre e va ad alimentere un mare, quello dei miliardi incassati dalle organizzazioni criminali grazie al traffico di droghe leggere, cioè hashish e marijuana. Se i pusher di strada sparissero, se le mafie non potessero più dedicarsi al commercio dei derivati della cannabis, gli italiani smetterebbero di spendere qualcosa come 12 miliardi di euro. E sono stime al ribasso, quelle più alte ipotizzano addirittura 24 miliardi.

Il primo effetto dell’eventuale vittoria del partito della cannabis legale – trasversale in Parlamento e guidato dal senatore Benedetto Della Vedova per promuovere coltivazioni domestiche, coffee shop e “cannabis social club” – sarà togliere molto lavoro alle forze dell’ordine.

Polizia, carabinieri, guardia di finanza non dovrebbero più rincorrere quintali e quintali di droghe leggere, ben consapevoli dichiudere con un tappo di sughero una falla di alcuni metri. Del resto lo ha detto di recente anche la Dna, la Direzione nazionale antimafia: ogni chilo sequestrato è soltanto il 5, al massimo il 10% della sostanza che circola nel nostro Paese. Così, visto che l’anno scorso sono stati trovati dentro navi, macchine, tir, case di spacciatori o per strada quasi 150mila chili, si ritiene che in Italia in un anno circolino tra 1,5 e 3 milioni di chili di derivati della cannabis.

È stata la stessa Dna a dare i dati nella sua relazione al Parlamento. “Di fronte a numeri del genere- sta scritto nel documento della Direzione, guidata da Franco Roberti – e senza alcun pregiudizio ideologico, proibizionista, o anti-proibizionista, si ha il dovere di evidenziare che, oggettivamente e nonostante il massimo sforzo profuso dal sistema nel contrasto alla diffusione dei cannabinoidi, si deve registrare il totale fallimento dell’azione repressiva”.

Da noi fallisce l’azione repressiva e negli stati Usa che hanno deciso di legalizzare il consumo di marijuana per uso ricreativo gli affari vanno a gonfie vele. Il Colorado, che ha 5 milioni di abitanti, l’anno scorso ha incassato 63 milioni di dollari in tasse più altri 13 per licenze e tariffe varie. E le stime dicono che quest’anno negli Usa ci saranno circa 200 mila nuovi posti di lavoro legati all’industria della cannabis legale, che per uso medico è autorizzata ormai in tutto il Paese.

In alcuni stati Usa i cittadini possono coltivare in casa, proprio come prevede la proposta di Della Vedova. “Siamo d’accordo anche noi – dice Hassan Bassi di Forum Droghe, che la prossima settimana presenterà un suo schema di legge – In questo modo si elimina del tutto lo scambio di denaro. Del resto in Italia ci sono già una miriade di persone che si crescono in casa le piante”. La conferma indiretta alle parole di Bassi, arriva dal boom dei negozi che vendono semi di canapa, materiale per la coltivazione, strumenti per fumare oltre a vari prodotti derivati dalla pianta. Erano una ventina nel 2002, oggi sono oltre 300. E in un anno smerciano circa un milione e 200mila semi. Tanti italiani hanno deciso di non aspettare una nuova legge per iniziare a coltivare marijuana.
TagsArgomenti:marijuanacannabiscannabis terapeutica

Annunci

3 pensieri su “Fatti i conti ,ci sarà presto la liberalizzazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...