Lessico famigliare, breve storia della lingua . 1.1

La maggior parte delle famiglie ebraiche,parlano una lingua che deriva dal loro luogo di origine.  Ma dato che esse sono formate da un insieme di persone provenienti da diversi mondi,ne risulta,spesso un intreccio di lingue che generano parole o espressioni,difficilmente comprensibili ad un ascoltatore esterno.

Direi che questa è sicuramente all origine del Lessico famigliare.

IL LADINO

Gli ebrei sefarditi, cioè provenienti dalla Spagna,dopo la loro espulsione nel 1492, continuarono a parlare una lingua simile allo spagnolo: il Ladino o giudeo-spagnolo.

Essa in origine fu scritta in caratteri ebraici,al pari delle altre lingue degli ebrei,successivamente gli fu adattata una grafia latina.

Si diffuse,principalmente, nel bacino del Mediterraneo,nelle città del ex impero ottomano(Istambul,Salonicco,Smirne) e in seguito anche nelle Americhe.

Si contano ancora ,circa,100.000 persone,che parlano il Ladino,ma questo numero è destinato a diminuire e il futuro di questa lingua è assai incerto.Le nuove generazioni,infatti,tendono a parlare l’inglese o l’idioma del luogo di nascita e l ‘ebraico per pregare, a scapito del Ladino,ormai parlato solo dagli anziani.

Per avere un ‘idea di come si è formato,nelle varie famiglie,un lessico ,è emblematica questa storiella:

In una conversazione tra due amici,uno chiedeva all’altro:” come mai parlate lo Judeo-spagnolo in casa? ” “Perchè noi siamo greci. E voi ? Come mai lo parlate ?chiedeva. ” noi siamo turchi” ribatteva l’amico.

In questa breve conversazione ,che può sembrare surreale,è racchiusa la storia della Diaspora Sefardita e della sua lingua meravigliosa: il Ladino.

LO YIDDISCH

Gli ebrei askenaziti( ashkenaz = tedesco), cioè provenienti dall’Europa orientale,parlavano una lingua  di ceppo germanico, lo yiddish o giudeo/tedesco ( x secolo  jiddish da judish= giudeo).

Questa lingua è scritta in caratteri ebraici ed è parlata da numerose comunità in tutto il mondo. Si calcolano circa 2.000.000 di persone.

Oggi presenta due varianti:

yiddish occidentale parlato dagli ebrei dell’Europa tedescofona,ormai poco praticato.

Yiddisch orientale ,che include molti termini slavi,parlato dagli ebrei dell’Europo orientale e ,ad oggi, ancora molto diffuso.

Questa lingua,a causa delle emigrazioni dei primi del novecento,si diffuse ,molto anche negli Stati Uniti.

La specificità della sua cultura sta nell ‘ironia,prendere in giro se stessi e i mali del mondo.

L umorismo ebraico ha come scopo di smascherare la violenza del pregiudizio e di evidenziare la stupidità del mondo.

DIALETTO GIUDAICO ROMANESCO

Il dialetto giudaico romanesco affiora ancora oggi  nei discorsi degli ebrei romani,tenuto in vita dalla tradizione famigliare.

Fino dalla seconda metà del Cinquecento gli ebrei romani parlavano il Volgare,arricchito da termini ebraici.

Dal 1555 ( anno dell istituzione del ghetto a Roma) il Volgare romanesco subí l influenza del toscano,perdendo la sua connotazione meridionale,mentre per gli ebrei ,che chiusi nel ghetto,non ebbero molti contatti con i cambiamenti esterni, l antica parlata restò inalterata.

Dentro le mura del ghetto,aumentò il ricorso al lessico ebraico,che divenne un sistema di difesa,per non farsi capire,dalle spie del papato.

Annunci

Un pensiero su “Lessico famigliare, breve storia della lingua . 1.1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...